Tematiche

Festival della Filosofia 7-11.04.2014 Marina di Ascea – Velia and other

Festival della Filosofia 7-11.04.2014 Marina di Ascea - Velia and other

Alcune classi del Liceo Scientifico “E. Fermi” (III B, IV B, IV D, III E, IV E, III F) hanno partecipato all’edizione di Aprile del Festival della Filosofia, svoltasi in Campania tra le località di Paestum, Marina di Ascea, Casalvelino, Casalnuovo e Vallo della Lucania). Gli allievi sono stati impegnati in laboratori didattici, dialoghi filosofici e passeggiate filosofiche, coadiuvati da un gruppo di volontari formato da allievi dei licei del luogo. Le passeggiate filosofiche hanno combinato insieme l’interesse per l’arte con quello della filosofia presentata attraverso le interpretazioni di passi presentati dagli attori appartenenti all’Associazione culturale responsabile del Festival. Esperienza faticosa per i tempi ristretti, ma meravigliosa. Senza dubbio da rifare!!!

  • Blog

III F – IV B a Velia – Elea

Le classi, dopo la passeggiata filosofica ad Elea dove hanno incontrato Parmenide, Zenone, Narciso e Socrate

 

Immagine

Tavola rotonda III A – III F Liceo Scientifico “E. Fermi” CZ Lido (2013-2014)

20140323-224542.jpg

20140323-224619.jpg

 

La Tavola rotonda è stata divisa in due momenti: il primo, moderato dall’allieva F.M.  ha avuto per tema l’infinito, filosofico matematico e fisico, presentato inizialmente dai ragazzi e poi dal fisico, il prof. Alessandro Fantini. Il secondo momento, moderato dall’allieva A.V., è stato dedicato alla domanda: Esiste Dio? Anche in questo caso i ragazzi hanno avuto la possibilità di confrontarsi con l’uomo di scienza, soprattutto per ciò che concerne il binomio scienza – fede. Il Dirigente scolastico ha mostrato apprezzamento per l’iniziativa e ha ricordato ai ragazzi che nel Liceo sono in corso sperimentazioni di flipped classroom.

  • Blog

Brainstorming

Brainstorming

Primi tentativi socratici

Gabriele D'Annunzio - Laus Vitae I

O Vita, o Vita,

dono terribile del dio,

come una spada fedele,

come una ruggente face,

come la gorgóna,

come la centàurea veste;

o Vita, o Vita,

dono d’oblìo,

offerta agreste,

come un’acqua chiara,

come una corona,

come un fiale, come il miele

che la bocca separa

dalla cera tenace;

o Vita, o Vita,

dono dell’Immortale

alla mia sete crudele,

alla mia fame vorace,

alla mia sete e alla mia fame

d’un giorno, non dirò io

tutta la tua bellezza?

Chi t’amò su la terra

con questo furore?

Chi ti attese in ogni

attimo con ansie mai paghe?

Chi riconobbe le tue ore

sorelle de’ suoi sogni? 

Chi più larghe piaghe

s’ebbe nella tua guerra?E chi ferì con daghe

di più sottili tempre?

Chi di te gioì sempre

come s’ei fosse

per dipartirsi?

Ah, tutti i suoi tirsi

il mio desiderio scosse

verso di te, o Vita

dai mille e mille vólti,

a ogni tua apparita,

come un Tìaso di rosse

Tìadi in boschi folti,

tutti i suoi tirsi!

 

Nessuna cosa

mi fu aliena;

nessuna mi sarà

mai, mentre comprendo, mondo

Laudata sii, Diversità

delle creature, sirena

del mondo!

Talor non elessi

perché parvemi che eleggendo

io t’escludessi,

o Diversità, meraviglia

sempiterna, e che la rosa

bianca e la vermiglia

fosser dovute entrambe

alla mia brama,

e tutte le pasture

co’ lor sapori,

tutte le cose pure e impure

ai miei amori;

però ch’io son colui che t’ama,

o Diversità, sirena

del mondo, io son colui che t’ama.

 

Vigile a ogni soffio,

intenta a ogni baleno,

sempre in ascolto,

sempre in attesa,

pronta a ghermire,

pronta a donare,

pregna di veleno

o di balsamo, tòrta

nelle sue spire

possenti o tesa

come un arco, dietro la porta

angusta o sul limitare

dell’immensa foresta,

ovunque, giorno e notte,

al sereno e alla tempesta,

in ogni luogo, in ogni evento,

la mia anima visse

come diecimila!

È curva la Mira che fila,

poi che d’oro e di ferro pesa

lo stame come quel d’Ulisse.

 

Tutto fu ambìto

e tutto fu tentato.

Ah perché non è infinito

come il desiderio, il potere

umano? Ogni gesto

armonioso e rude

mi fu d’esempio;

ogni arte mi piacque,

mi sedusse ogni dottrina,

m’attrasse ogni lavoro.

Invidiai l’uomo

che erige un tempio

e l’uomo che aggioga un toro,

e colui che trae dall’antica

forza dell’acque

le forze novelle,

e colui che distingue

i corsi delle stelle,

e colui che nei muti

segni ode sonar le lungue

dei regni perduti.

 

Tutto fu ambìto

e tutto fu tentato.

Quel che non fu fatto

io lo sognai;

e tanto era l’ardore

che il sogno eguagliò l’atto.

Laudato sii, potere

del sogno ond’io m’incorono

imperialmente

sopra le mie sorti

e ascendo il trono

della mia speranza,

io che nacqui in una stanza

di porpora e per nutrice

ebbi una grande e taciturna

donna discesa da una rupe

roggia! Laudato sii intanto,

o tu che apri il mio petto

troppo angusto pel respiro

della mia anima! E avrai

da me un altro canto.

  • Blog

domenica 16 ottobre 2011

Una domenica mattina qualunque

 
 
Ho licenziato Dio gettato via un amore
per costruirmi il vuoto nell'anima e nel cuore
Le parole che dico non han più forma nè accento
si trasformano i suoni in un sordo lamento
Mentre fra gli altri nudi io striscio verso un fuoco
che illumina i fantasmi di questo osceno giuoco.
Come potrò
dire a mia madre che ho paura ?

Chi mi riparlerà di domani luminosi
dove i muti canteranno e taceranno i noiosi
Quando riascolterò il vento tra le foglie
sussurrare i silenzi che la sera raccoglie
Io che non vedo più che folletti di vetro
che mi spiano davanti che mi ridono dietro
Come potrò
dire a mia madre che ho paura ?

Perchè non hanno fatto delle grandi pattumiere
per i giorni già usati per queste ed altre sere ?
E chi, chi sarà mai il buttafuori del sole
chi lo spinge ogni giorno sulla scena alle prime ore ?
E soprattutto chi e perchè mi ha messo al mondo
dove vivo la mia morte con un anticipo tremendo ?
Come potrò
dire a mia madre che ho paura ?

Quando scadrà l'affitto di questo corpo idiota
allora avrò il mio premio come una buona nota
Mi citeran di monito a chi crede sia bello
giocherellare a palla con il proprio cervello
Cercando di lanciarlo oltre il confine stabilito
che qualcuno ha tracciato ai bordi dell'infinito
Come potrò
dire a mia made che ho paura ?

Tu che mi ascolti insegnami un alfabeto che sia
differente da quello della mia vigliaccheria
  • Blog

lunedì 2 maggio 2011

Ca' Dolfin e i Risorgimentali

 

La Risorgimentale ha accompagnato i ragazzi durante la visita a Ca' Dolfin.
Di prossima pubblicazione tutte le altre testimonianze ...
  • Blog

domenica 1 maggio 2011

Il ritorno

 
Siamo sulla via del ritorno, è andato tutto bene e portiamo a casa tanti bei momenti che ci aiuteranno a giungere più carichi alla fine dell'anno scolastico!!!
Mirabilandia, Ferrara, Lendinara, Ravenna ...
Complimenti a tutti i ragazzi per il comportamento in albergo, ai colleghi accompagnatori e agli autisti. Buon viaggio di ritorno.
prof. A. M.
  • Blog

Viaggio d'istruzione 2011

 

Tra poche ore gli allievi dell'Istituto Comprensivo Statale di Zagarise, plessi di Zagarise e Magisano, accompagnati da tre docenti, inizieranno il loro viaggio d'istruzione: sono in 27.

Il programma del viaggio prevede:

primo giorno
Partenza ore 5.30 da Zagarise, ore 6.15 da Magisano, destinazione Lido di Classe (RA)- Hotel Adler

secondo giorno
prima colazione in Hotel poi via verso il Parco Divertimenti di Mirabilandia (RA), pranzo all'interno del parco e giornata all'insegna del divertimento

terzo giorno
prima colazione in hotel e spostamento in direzione Ferrara. La bella cittadina estense ci offrirà le sue bellezze, quali il Castello, il Duomo, il Palazzo Ducale, Piazza ariostea. Pranzo a Ferrara e poi spostamento in Veneto, a Lendinara (RO). Guidati gli allievi scopriranno la basilica di Santa Sofia, la Chiesa del Pilastrello, verranno accolti da figuranti risorgimentali appartenenti all'associazione risorgimentale Colombari di Lendinara. Gli allievi incontreranno poi il gruppo "La Cattiva Strada" tribute band a Fabrizio De Andrè, per un'intervista finalizzata all'approfondimento del problema dell'interpretazione dei testi in quanto coinvolti in una sperimentazione PON, precisamente B10 - Educazione linguistica e letteraria in un'ottica plurilingue. Per le 19 si prevede la cena e poi il concerto presso il teatro Ballarin. Rientro in hotel in nottata
quarto giorno

prima colazione in hotel e spostamento verso Ravenna alla scoperta dei tesori della città.
Pranzo in hotel e spostamento a Ravenna. Cena in hotel

quinto giorno

prima colazione in hotel e partenza per la Calabria

Buon viaggio a tutti!

lunedì 7 marzo 2011

Concorso di poesia - Consulta Giovanile di Sellia Superiore

 
Concorso di poesia “Un Omaggio per l'arte”-prima edizione 1 Maggio 2011

Il coordinamento “Alternativa Presila” con il patrocinio della “Consulta Giovanile di Sellia”
con l'intento di sensibilizzare l'arte dello scrivere, organizzano la Prima Edizione Concorso
di poesia “Un Omaggio per l'arte ”, il quale si articola nelle seguenti sezioni:

- Sezione A: poesia a tema libero aperto a tutti

- Sezione B: Poesia a tema libero destinato ai ragazzi delle scuole secondarie
di primo grado direttamente coinvolti dagli organizzatori

1. E' possibile partecipare con una sola poesia inedita in due copie 
chiaramente dattiloscritte di cui solo una correlata dei dati anagrafici,
indirizzo completo, numero telefonico, e-mail e la dichiarazione olografa e
firmata che l'opera presentata al Concorso di poesia “Un Omaggio per l'arte” è
inedita e frutto del proprio intelletto. Per i minorenni è richiesta la firma
dei genitori o di chi ne fa le veci. Per i partecipanti alla sezione B ogni
circolo didattico può inviare o consegnare le opere in un' unica busta
consegnata direttamente agli organizzatori. Concorso di poesia “Un Omaggio”-
prima edizione 1 Maggio 2011 Il coordinamento “Alternativa Presila” con il
patrocinio della “Consulta Giovanile di Sellia” con l'intento di sensibilizzare
l'arte dello scrivere, organizzano la Prima Edizione Concorso di poesia “Un
Omaggio” del il quale si articola nelle seguenti sezioni: - Sezione A: poesia a
tema libero aperto a tutti - Sezione B: Poesia a tema libero destinato ai
ragazzi delle scuole secondarie di primo grado direttamente coinvolti dagli
organizzatori

2. E' possibile partecipare con una sola poesia inedita in due copie
chiaramente dattiloscritte di cui solo una correlata dei dati anagrafici,
indirizzo completo, numero telefonico, e-mail e la dichiarazione olografa e
firmata che l'opera presentata al Concorso di poesia “Un Omaggio” è inedita e
frutto del proprio intelletto. Per i minorenni è richiesta la firma dei
genitori o di chi ne fa le veci. Per i partecipanti alla sezione B ogni circolo
didattico può inviare o consegnare le opere in un' unica busta consegnata
direttamente agli organizzatori. 2. Gli elaborati, devono pervenire entro e non
oltre il 12 aprile 2011 al seguente indirizzo:

CONSULTA GIOVANILE SELLIA

VIA MADONNA DELLA NEVE 42

88050 SELLIA CZ

3. I nominativi della giuria, il cui giudizio è insindacabile ed
inappellabile, saranno resi noti il giorno della cerimonia di premiazione che
si terrà a San Pietro Magisano il 1 Maggio 2011.

4. Saranno premiati i primi di ogni sezione con libri d'autore.

5. I risultati del concorso saranno comunicati tempestivamente soltanto ai
vincitori . Ogni poeta è tenuto a ritirare personalmente o tramite proprio
delegato il premio assegnatogli. I premi non ritirati rimarranno a disposizione
dell'organizzazione.

6. Tutte le spese di partecipazione restano a carico dei partecipanti.

7. L'organizzazione si riserva la facoltà di pubblicare e divulgare, a propria
discrezione, gli elaborati pervenuti senza che gli autori abbiano nulla a
pretendere come diritto d'autore. I diritti rimangono comunque di proprietà dei
singoli autori.

8. Gli elaborati non saranno restituiti.

9. La partecipazione al Premio implica la conoscenza e la piena accettazione
del presente regolamento, l'inosservanza costituisce motivo di esclusione.

10. In relazione agli articoli 13 e 23 del D.lg n. 196/2003, l'organizzazione
del Premio assicura che i dati personali acquisiti vengono trattati con la
riservatezza prevista dalla legge e saranno utilizzati esclusivamente per
l'invio di informazioni culturali e per gli adempimenti inerenti il concorso. I
dati dei partecipanti non verranno comunicati o diffusi a terzi. L'interessato
potrà esercitare tutti i diritti di cui all'art. 7 del D.lgs 196/2003 e potrà
richiedere gratuitamente la cancellazione o la modifica scrivendo alla
segreteria del Premio.

11. Per maggiori informazioni il sito di riferimento e' consultasellia.bloog.
it e mail :Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Top